Pubblicato il 22 Dicembre 2021

OBBLIGO ETICHETTATURA IMBALLAGGI

L’11 settembre 2020 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo 3 settembre 2020, n.116, che recepisce la direttiva UE 2018/851 sui rifiuti, e la direttiva (UE) 2018/852 relativa agli imballaggi e ai rifiuti di imballaggio.

La norma, in sintesi introduce l’obbligo di etichettatura per tutti gli imballaggi immessi al consumo in Italia.

Il consorzio Conai, per supportare le aziende nell’adempimento dei nuovi obblighi ha sviluppato una piattaforma per fornire tutti i chiarimenti ai produttori ed utilizzatori degli imballaggi, oltre a redigere delle Linee Guida sull’etichettatura ambientale degli imballaggi.

Le informazioni obbligatorie previste per l’etichettatura ambientale su tutti gli imballaggi sono:

  • Indicazione della codifica alfa-numerica prevista dalla Decisione 97/129/CE
  • Gli imballaggi devono essere etichettati nella forma e nei modi che l’azienda ritiene più efficaci per il raggiungimento dell’obbiettivo
  • Sugli imballaggi destinati al consumatore devono essere presenti le indicazioni per la raccolta

Il Decreto Legge 22 marzo 2021 n.41, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il 21 maggio 2021, ha previsto la sospensione dell’obbligo di etichettatura fino al 31 dicembre 2021, pertanto i prodotti privi dei requisiti e già immessi nel mercato possono essere commercializzati fino ad esaurimento scorte.

Di seguito un esempio, preso dalla Linea Guida Conai, che illustra nel dettaglio le specifiche dell’etichetta ambientale